Besedila pesmi

Francesco De Gregori - Il '56

 

 

A guardare nei ricordi sembra ancora ieri

che salivo su una sedia per guardare i treni,

da dietro la finestra sul cortile grande,

un bambino, un bambino.

Mio fratello che studiava lingue misteriose,

in ginocchio sulla sedia coi capelli corti,

eravamo forse solo nel '56,

un bambino, un bambino.

E tutto mi sembrava andasse bene,

e tutto mi sembrava andasse bene.

Tra me e le mie parole,

tra me e le mie parole e la mia anima.

E il Natale allora sì che era una festa vera,

cominciavo ad aspettarlo quattro mesi prima,

i regali mi duravano una settimana,

un bambino, un bambino.

Mi ricordo le fotografie dei carri armati,

io passavo i pomeriggi a ritagliarle,

a incollarle sopra pezzi di cartone,

un bambino, un bambino.

E tutto mi sembrava andasse bene,

e tutto mi sembrava andasse bene.

Tra me e le mie parole,

tra me e le mie parole e la mia anima.

 

 

 

Poiščete lahko tudi vsa besedila izvajalca Francesco De Gregori, ali pa se vrnete na prvo stran iskanika besedil, kjer si lahko pomagate tudi z značkami besedil in tako poiščete še kakšno drugo besedilo.



Podobna besedila pesmi:
- Francesco De Gregori - Titanic
- La prima classe costa mille lire la seconda cento la terza dolore spavento e puzza di sudore ..

- Francesco De Gregori - Due Zingari
- E questa sera mi piace così, con queste stelle appiccicate al cielo, la lama del coltell..

- Francesco De Gregori - La Campana
- La campana ha suonato tutto il giorno, là dove i cani hanno abbaiato, io ho pianto lacri..

- Francesco De Gregori - Renoir
- Gli aerei stanno al cielo come le navi al mare, come il sole all'orizzonte la sera, come..

- Francesco De Gregori - L'impiccato
- Uno l'hanno preso ieri sera, giovane giovane, e figlio di buona donna era. Figlio di buo..

- Francesco De Gregori - Natale
- C'è la luna sui tetti e c'è la notte per strada le ragazze ritornano in t..

- Francesco De Gregori - Generale
- Generale dietro la collina ci sta la notte crucca e assassina e in mezzo al prato c'..

- Francesco De Gregori - Rimmel
- E qualcosa rimane, tra le pagine chiare e le pagine scure e cancello il tuo nome dalla mia fa..

- Francesco De Gregori - Souvenir
- Niente luna questa sera, niente gatti sopra il tetto, i miei sogni sono tutti rotolati sotto ..

- Francesco De Gregori - Arlecchino
- Fiori falsi e sogni veri, tra gli eroi della friggitoria Schantan. Grazie, ho già mangia..